Social media marketing

facebook diventa anche e-commerce

facebook ecommerce marketplace

Da metà agosto, anche in Italia, è possibile fare acquisti tramite il popolare social network Facebook. Della possibilità che Facebook attivasse un sistema di vendita on-line ne avevo già parlato moltissimo tempo fa (era il 31 luglio 2015) nell’articolo “Facebook: il social ecommerce è vicino”.

Il funzionamento della recente implementazione di Facebook è molto semplice. Dal proprio profilo personale, cliccando sulla voce “marketplace” oppure dal link diretto www.facebook.com/marketplace, potrai accedere al sistema e-comemrce di Facebook e visionare le varie proposte filtrandole per località (peccato sia necessario selezionare le varie città di ricerca e non fare ricerche geolocalizzate più ampie), distanza in chilometri, categoria, prezzo e gratis. Potrai anche visionare direttamente gli articoli “in vendita” o “acquisto”.

facebook ecommerce marketplace

L’algoritmo di Facebook ti mostrerà anche gli articoli di maggior interesse, ricostruiti in base alla tue interazioni con le varie pagine, i like messi e le ricerche fatte sullo stesso marketplace. In questo modo sarà più facile e probabile trovare articoli di reale interesse. Ovviamente non saranno accettati articoli illegali come armi da fuoco, alcool e animali e la piattaforma sarà accessibile solo ai maggiorenni.

Con una semplicissima form sarà possibile mettere in vendita i nostri oggetti e la trattativa sarà gestita direttamente tra utenti, inviando un messaggio al venditore, che dovranno stabilire il prezzo, le modalità di consegna e di pagamento.

facebook ecommerce marketplace

Come facebook ha pensato di gestire le possibili truffe on-line?
Chi è interessato a fare acquisti su Facebook potrà visualizzare alcune informazioni sul venditore, come il luogo in cui vive e da quanto tempo è iscritto al social network: forse un pò poche come garanzie. Facebook ha inoltre studiato delle procedure per segnalare eventuali abusi.

Si paga per pubblicare gli annunci?
Facebook non chiede alcun pagamento né per la pubblicazione dell’annuncio né una percentuale sull’affare andato a buon fine. Come abbiamo appena visto, infatti, il marketplace di Facebook fa solo da tramite tra chi vende e chi desidera acquistare, quindi un modello diverso da altri marketplace come eBay.

E allora perché lo fa?
L’obiettivo di Facebook è quello di mantenere ed aumentare il proprio mercato che è fatto di utenti e di visite alle pagine del più famoso social network. Negli Usa, dove la piattaforma di e-commerce è attiva da molti mesi, i dati danno ragione alla strategia di Facebook che ha registrato un aumento del 77% nel numero di conversazioni tra acquirenti e venditori; ogni mese inoltre sono oltre 18 milioni i nuovi articoli messi in vendita. È facile quindi intuire che il vero business di Facebook sono gli annunci pubblicitari in attesa dello sviluppo di un sistema di transizioni via Messenger che trasformerebbe l’attuale marketplace in un concorrente diretto ai diversi siti di vendita on-line.

Possono le aziende vendere sul marketplace di Facebook?
Attualmente facebook non offre questa opportunità. Dai profili business di Facebook non è infatti possibile accedere al marketplace. Inoltre la piattaforma è troppo limitata per qualsiasi business on-line essendo stata concepita solo per mettere in contatto il venditore con un potenziale acquirente che dovranno poi gestirsi in autonomia modalità di pagamento e spedizione. Le aziende che vogliono vendere on-line hanno bisogno di maggiori funzionalità per gestire pagamenti, spedizioni e soprattutto tutta le dinamiche dell’ e-commerce marketing. Sicuramente in casa Zuckerberg avranno, per il futuro, qualche progetto di e-commerce anche per le aziende.

Leave a Reply