I concorsi nella strategia di marketing - Cristian Della Vedova

blog single

I concorsi nella strategia di marketing

Oggi volevo parlarvi di una tecnica di marketing che sempre più brand decidono di mettere in pratica in diverse forme, dal gioco alla sfida: i concorsi online.

Questi ultimi, che solitamente mettono in palio sconti o premi per attirare i clienti verso una azienda o prodotto, rappresentano un valido strumento di marketing, oltre che un’occasione per far sentire qualche cliente valorizzato e apprezzato per la sua fedeltà ad un dato marchio.

I concorsi di solito prevedono la risposta ad una domanda più o meno difficile, oppure chiedono di dimostrare un talento o abilità; in ogni caso, oltre a gratificare la tua comunità e renderla attiva, sono estremamente versatili e possono essere strutturati in molti modi per raggiungere obiettivi diversi.

1. AUMENTANO LE VENDITE

Il primo effetto che si ottiene quando si indice un concorso è quello di attirare l’attenzione: analogamente ad una campagna pubblicitaria, il consumatore è portato a focalizzzarsi infatti su un prodotto o servizio.

Molte volte il concorso stesso prevede l’acquisto di un bene: ad esempio nel 2014 Nutella ha indetto un concorso che prevedeva la possibilità di vincere una delle 100 borse in palio autografate dall’allenatore della nazionale Prandelli, in cambio dell’invio un selfie scattato con il vasetto di Nutella.

Il fatto che i concorsi abbiano una data di scadenza, inoltre, creano un senso di urgenza nei consumatori che spesso li spinge a comprare in maniera impulsiva.

Se stai pensando di indire un concorso, ricorda che per attirare l’attenzione devi essere pronto ad investire nel premio: quest’ultimo deve avere un valore per il cliente ed essere il linea con la tua vision.

Nel caso citato di Nutella, infatti, si conferma la visione dell’azienda madre Ferrero, che da sempre cerca di abbinare i propri prodotti allo sport per promuovere uno stile di vita attivo.

In base al premio messo in palio, i consumatori valuteranno se investire il loro tempo e denaro per partecipare al concorso.

Per aiutarti nella scelta, ti consiglio di riflettere su queste domande:

  • Cosa amano fare i tuoi clienti attuali nel loro tempo libero?
  • Quale premio potrebbe piacere ai tuoi attuali clienti? Questo potrebbe attrarre nuovi clienti simili a quelli esistenti?
  • Quanto puoi permetterti di investire? Vuoi utilizzare il tuo budget per regalare un premio importante o suddividerlo in premi più piccoli?

 

2. LEAD GENERATION

Una delle possibilità più interessanti che proporre un concorso fornisce è quella di raccogliere informazioni utili sui clienti: non solo i dati personali, ma anche quelli relativi ad esempio alle abitudini o gusti dei partecipanti, reperibili attraverso delle domande mirate in fase di iscrizione al concorso.

Ti consiglio di non sottovalutare l’opportunità di far parlare il cliente: offrire un incentivo, come la possibilità di vincere qualcosa, può portarli a fornirti indicazioni su come migliorare il tuo prodotto/servizio e attirare grazie a queste più clienti.

Inoltre, questa attività permette di costruire una valida lead generation, ovvero una lista di potenziali clienti interessati ad un prodotto/servizio. La loro importanza sta nel discostarsi dall’essere una massa indistinta di persone: avere una lista di contatti già profilata sarà utile in un secondo momento per applicare strategie di marketing mirate che trasformeranno l’utente in un reale cliente.

Se vuoi approfondire le tue conoscenze sull’acquisizione e mantenimento dei contatti aziendali, ne avevo parlato in questo articolo.

 

3. PIÙ LIKE SUI SOCIAL NETWORK

Un concorso può rivelarsi un ottimo strumento per far crescere la propria pagina Facebook o profilo Instagram. Secondo recenti studi, il 34% gli utenti di Facebook mette il mi piace ad una pagina per tenersi aggiornato sulle promozioni o sconti di un dato marchio.

Se viene scelto il social network come veicolo del concorso, si contribuisce anche al naturale passaparola, perché le persone racconteranno in maniera più virale l’opportunità fornita da una azienda.

Un contest può anche essere costruito interamente sui social network: se è questa la tua intenzione ti consiglio di informarti meglio sulle regole da tener presente a seconda della piattaforma che vuoi utilizzare.

 

4. CONTENUTI GENERATI DAGLI UTENTI

Il sogno di ogni azienda è quella di avere contenuti generati dagli utenti, ovvero recensioni o foto dei nostri clienti mentre utilizzano i nostri prodotti per poterle utilizzare per infondere maggiore fiducia.

La prova sociale, ovvero dimostrare che molte persone utilizzano il prodotto della tua azienda, è molto importante per mostrare al mondo che la tua azienda è affidabile e il tuo prodotto o servizio è eccezionale – in particolare perché non viene dimostrato in maniera autoreferenziale.

In questo, viene in aiuto la strategia del concorso: quando c’è la possibilità di trarne un potenziale vantaggio, le persone sono molto più disposte a condividere le proprie esperienze.

 

 

Come abbiamo visto, questi quattro punti sono raggiungibili contemporaneamente a costi relativamente bassi (dipende sempre ovviamente dai premi scelti), rispetto ad una campagna pubblicitaria. Ti consiglio di rendere memorabile il tuo concorso con un Hashtag pertinente, che ti aiuti a tener traccia di ciò che succede. Il loro uso è moderno e divertente, e ti aiuta a definire meglio la campagna e a distinguerla da altre.

Se vuoi ulteriori consigli, o vuoi discutere sulla strategia di concorso più adatto per la tua attività, non esitare a contattarmi.