3 motivi per cui hai bisogno di un consulente marketing - Cristian Della Vedova

blog single

Il consulente marketing è una figura sempre più richiesta, che lavora in sinergia con le aziende per creare e attuare strategie pubblicitarie per portare valore al marchio. Aiuta infatti come figura esterna a monitorare i risultati e ad ottimizzare le campagne, mentre si assicura che le aziende ottengano i migliori risultati dai loro investimenti in questo campo.

Mi è capitato di svolgere attività di consulente marketing sia per piccole imprese senza esperti di marketing nel personale, ma anche per grandi aziende con un reparto marketing già dedicato alle attività di promozione. Il consulente marketing può fornire sempre, infatti, un punto di vista esterno utile e nel contempo mette a disposizione competenze specifiche e aggiornate che magari possono mancare al personale, o non essere bene approfondite. In questo modo consente anche all’azienda di concentrarsi sullo sviluppo del prodotto e sulle altre operazioni di gestione.

Se non sei sicuro che un consulente marketing sia l’investimento giusto per la tua azienda, ti consiglio di verificare se sono presenti alcuni di questi sintomi chiave.

1. Non hai una strategia definita

Se ritieni di fluttuare costantemente da una strategia o tattica all’altra, senza un filo conduttore che tiene insieme le tue operazioni di marketing, forse un consulente marketing fa al caso tuo.
Può infatti aiutarti a riesaminare le tue tattiche di marketing e unirle insieme in un’unica strategia coerente.

Un consulenti marketing valuta infatti gli attuali sforzi di marketing e suggerisce miglioramenti, pianifica e implementa in caso di necessità social media o altre campagne di marketing. Può anche formare altri esperti di marketing sulle migliori pratiche e suggerire nuovi contenuti, flussi di lavoro o metodi per raggiungere i consumatori.

2. Stai facendo tutto a mano, nulla di automatizzato

Un punto a favore dei consulenti marketing è la loro conoscenza approfondita di meccanismi di automatizzazione del marketing.

Queste riguardano tutte quelle attività di operative, ripetitive e laboriose, consentendo così a chi si occupa della gestione aziendale di concentrarsi sulle attività che richiedono creatività e inventiva, come l’elaborazione di strategie comunicative e la creazione di contenuti di valore.

Se ad esempio, per inviare le newsletter, stai ancora inviando una e-mail alla volta ai clienti, potrebbe essere il momento di investire in un consulente di marketing e risparmiare così tempo e lavoro prezioso.

3. La tua crescita si è fermata

Il tuo team potrebbe essere eccezionale in quello che fa, ma quando la crescita si blocca potrebbe essere il momento di espandersi su nuovi canali e adottare un approccio più ampio rispetto a come gestisci il marketing.

Se è da un po’ che non vedi una crescita significativa di contatti o vendite, anche solo una discussione con un consulente marketing può aiutarti ad aprire gli occhi. Dopo una attenta analisi, ti evidenzierà eventuali lacune comunicative e ti indicherà dove il mercato si sta spostando. Questo è essenziale per espandere i canali di marketing e identificare tattiche complementari che puoi utilizzare per migliorare l’efficacia delle tue attuali strategie.

 

 

Sei interessato a saperne di più su come posso aiutarti a migliorare la tua efficienza di marketing? Contattami per fissare un incontro conoscitivo.