Come può la newsletter aumentare le vendite del tuo negozio online? - Cristian Della Vedova

blog single

Per rispondere a questa domanda, provo a descrivere una situazione che mi piace proporre anche durante le mie consulenze.

Immagina di svegliarti, spegnere la sveglia e fare una doccia. Mentre fai colazione, apri la tua casella di posta per dare un’occhiata alle tue nuove e-mail. Improvvisamente, leggi qualcosa che attira la tua attenzione. È una e-mail di uno dei tuoi negozi preferiti che afferma che il nuovo modello di cellulare (o qualsiasi altro prodotto tu ami) che stavi aspettando è finalmente arrivato.

Fai clic su di esso, leggi l’analisi e decidi che non puoi più aspettare. Un attimo dopo stai acquistando quel cellulare.

Vuoi sapere perché queste comunicazioni hanno questo potere di vendita immediato e come puoi sfruttarle a tuo vantaggio per la tua attività?

Questa email è la cosiddetta “newsletter”, uno degli elementi più importanti all’interno di una strategia di email marketing. Una newsletter è nello specifico una email inviata agli abbonati che li informa sulle novità relative al marchio, normalmente inviata su base regolare. 

Fondamentalmente quindi ha un’anima informativa, che la differenzia da altri tipi di e-mail che possiamo anche inviare.

Newsletter, mailing e email marketing sono infatti tre concetti spesso considerati sinonimi, eppure, anche se correlati, presentano gradi differenze tra loro. Il termine “mailing” sta ad indicare un massiccio invio di informazioni promozionali a database che non conoscono o non sono registrate nella lista specifica del marchio.

L’email marketing è invece una strategia che cerca di connettersi al pubblico tramite email: è il termine che usiamo per fare riferimento alla comunicazione con i clienti attraverso la casella di posta online. E, all’interno di questa strategia, possiamo trovare diversi tipi di e-mail, come mailing e newsletter.

Le newsletter via email possono essere una delle maggiori fonti per pubblicizzare e promuovere un nuovo prodotto o servizio. Il segreto sta nell’includere post visivi creativi e informazioni adeguate, oltre che le tanto attese offerte speciali su misura e le tue campagne promozionali.

Ma perché è così importante inviare newsletter ai nostri clienti? Sebbene questa strategia sia stata svalutata più di una volta, la verità è che non solo non è morta, ma è più viva che mai.

Per prima cosa instaura un rapporto di fiducia, uno dei maggiori vantaggi riconosciuti a questo canale di comunicazione. L’email è personale, è la versione moderna delle lettere tradizionali. Inoltre, il suo contenuto attrae i visitatori, puntando a trasformarli in clienti. Non implica grandi costi di invio, soprattutto se non hai un gran numero di abbonati, vista la possibilità di lavorare con le versioni gratuite di alcuni strumenti.

Dalla newsletter puoi poi invitare i tuoi abbonati a navigare sul tuo sito web e accedere a determinati contenuti o prodotti: una buona pratica è inviare contenuti su misura o offerte speciali in determinate occasioni ai tuoi clienti per stimolare la fidelizzazione.

Gli strumenti di email marketing possono poi intervenire per segmentare automaticamente il database in base alle interazioni registrate degli utenti con le email. Ciò contribuirà anche a rendere le tue campagne più efficaci.

Inoltre, le newsletter massimizzano la credibilità del tuo brand e lo rendono quindi un potenziale fornitore. Ricordati, se vuoi ottimizzare anche la percezione del tuo brand, di alternare offerte con articoli aggiornati che contengano informazioni importanti e descrivano gli ultimi problemi e le tendenze di mercato e di settore. 

Dopo aver visto tutti questi vantaggi, pensiamo che tu debba avere abbastanza chiaro che l’invio di una newsletter al tuo elenco di iscritti è più del necessario. È tempo di mettere tutto in pratica: scopri in questo articolo di cosa hai bisogno.