blog single

Sei una azienda innovativa e creativa e sei pronto ad adattarti ai cambiamenti e alle nuove opportunità di business molto rapidamente? Non lasciare che questo momento storico di confusione rallenti la tua attività e danneggi il tuo pubblico.

Non possiamo trascurare il fatto che il Coronavirus abbia messo in ginocchio molte realtà: i fondatori sono preoccupati per le conseguenze delle restrizioni e difficilmente mantenere al lavoro propri dipendenti. Ma, se sei tra quelli che possono permetterselo, se non lo hai già fatto, è giunto il momento di combattere con le tue armi queste condizioni senza precedenti. 

Voglio di fatto suggerirti alcune idee che possono aiutare concretamente le persone in questo periodo difficile, ma che possono anche aiutati a generare contatti, affinché le persone conoscano la tua azienda e l’esperienza che offri.

 

1. Offri prodotti e servizi gratuiti

Anche se è arrivata rapidamente e inaspettatamente, la crisi ha già avuto un impatto notevole sulla salute pubblica e sull’economia. Molte aziende hanno offerto con tutto il cuore servizi e prodotti gratuiti per aiutare le persone in difficoltà.

Diverse realtà hanno volontariamente convertito la propria attività per per produrre beni di prima necessità o medici da regalare agli ospedali. Altre hanno offerto servizi gratuiti per supportare le persone colpite, o proposto corsi e piattaforme di apprendimento per facilitare il lavoro a distanza e lo smartworking.

Se il tuo marchio offre qualcosa in grado di supportare concretamente le persone gravemente colpite dalla pandemia, puoi prendere spunto da Giorgio Armani. Il brand è infatti sceso in campo per far fronte all’emergenza e dare a modo suo un significativo contributo: al posto di giacche e vestiti, negli stabilimenti italiani si stanno producendo camici destinati alla protezione individuale degli operatori sanitari impegnati a fronteggiare il Coronavirus. 

Anche coloro che si impegnano a rimanere a casa hanno bisogno di un supporto per continuare a vivere serenamente la propria vita, se puoi contribuire a rendere questi mesi più piacevoli e produttivi anche per loro, è il momento giusto per dare un contributo significativo.

Prendiamo come esempio McFit. I centri fitness di questa catena in Europa sono tutti chiusi, ma hanno voluto offrire una soluzione ottimale per tutte le persone vogliono continuare a mantenersi in forma, anche se chiuse in casa. Da anni hanno sviluppato e propongono una app a pagamento chiamata Cyberobics, che comprende più di 100 video lezioni che normalmente vengono proiettate in una sala designata all’interno delle palestre. 

L’idea è stata quella di renderla gratuita, in modo che tutti possano usufruire dei corsi, i quali per lo più a corpo libero non non necessitando di attrezzi particolari.

2. Organizza raccolte fondi

Vaccini e proposte innovative per superare la crisi sono in fase di sviluppo e attuazione. Vuoi pubblicizzarli e stimolare la tua community a fornire un aiuto concerto per trovare una soluzione al Coronavirus? Proponi una raccolta fondi o cerca di mobilitare le persone a fare volontariato e a sostenere gli anziani.

Questo migliorerà anche l’immagine, la credibilità e in generale la reputazione del tuo brand, in quanto una presa di posizione consentirà di caratterizzare anche il tuo prodotto in modo distintivo, fornendo al consumatore una motivazione addizionale per indurlo all’acquisto. Ma non solo: creerà un senso di brand community e l’azienda verrà riconosciuta come socialmente ed eticamente interessata e responsabile.

3. Proponi soluzioni tecnologiche

Se hai un’idea per sviluppare uno strumento che potrebbe in qualche modo essere d’aiuto nella lotta contro il virus COVID-19, allora inizia a lavorarci il prima possibile. Mentre molte aziende utilizzano le proprie risorse allo scopo di assistere le istituzioni, i governi hanno offerto finanziamenti e numerose altre organizzazioni cercano un modo per dare un contributo. 

Ricordati che anche una semplice app può incoraggiare i cittadini ad adattarsi più facilmente alle mutate condizioni e questo può significare molto per qualcuno.

Pensiamo ad esempio tutte le famiglie che devono intrattenere i più piccoli, cercando di trascorrere del tempo di qualità e trasmettere stimoli per il loro benessere psico-fisico nelle noiose e lunghe giornate da trascorrere tra le mura domestiche. A loro, ma anche ai nostalgici, ha pensato Disney+, il nuovo servizio di streaming che propone cartoni animati Disney, Pixar per i più piccoli e allo stesso tempo film per gli adulti della Marvel o di Star Wars.

4. Stimola le community

Ora è il momento giusto per rafforzare i legami con la propria community e intraprendere iniziative che le stimolino la gestione della crisi. Molte persone, specialmente quelle sole in casa, risentono psicologicamente della mancanza di attività svolte in comunità-

Netflix ha voluto stimolare la sua community e colmare il distanziamento sociale introducendo un servizio per vedere i film e le serie tv disponibili nel catalogo della piattaforma streaming nello stesso tempo degli amici

Netflix Party permette di fatto di chattare e vedere i film insieme senza essere nella stessa stanza.

5. Ospita webinar, podcast o sessioni di domande e risposte online gratuiti

Alla luce degli ultimi sviluppi, molti organizzatori di eventi hanno dovuto spostare o addirittura annullare le loro conferenze. Non è sicuro fino a quando saremo obbligati a rimanere a casa, quindi, il consiglio che ti do è di usufruire delle dirette, che negli ultimi giorni stanno spopolando.

Scegli se sostenerla da solo, con il tuo team o se coinvolgere altri professionisti di altre realtà: eventi online, webinar, podcast, video di YouTube, domande e risposte,… Sono strumenti importantissimi per coinvolgere le persone, e mantenerle motivate a seguirti.

Lascia un commento