blog single

Non scopriamo di certo oggi Instagram, è un social network di cui ho già parlato abbondantemente in passato. Attualmente vanta 500 milioni di iscritti e 95 milioni di contenuti pubblicati giornalmente. Moltissime aziende snobbano questo social ma sbagliano e la cosa peggiore è che non si accorgono delle opportunità che si precludono. Tra i dati che mi hanno maggiormente colpito c’è la percentuale di grandi aziende che include Instagram nella sua social media strategy. Solo il 59% dei brand decide infatti di investire su questo social, mentre invece il 99% è presente su Facebook.

Investire in un canale mirato, seppur con meno iscritti, permette di raggiungere un target più mirato e in questo modo aumentare la possibilità di conversione.

Uno dei motivi per cui molte piccole e medie aziende non sono presenti su Instagram è l’idea che sia un social esclusivo per chi lavora nel design, nel food e in tutti quei settori che hanno “qualcosa di bello da mostrare”. Questo però è un errore dato che a fare la differenza sono le idee e la creatività, prima ancora del prodotto.

Vediamo insieme come alcuni piccoli brand gestiscono in maniera ottimale Instagram.

Il primo caso è quello di Velasca che punta molto sul valore del Made in Italy e attraverso lo storytelling è riuscita nel giro di pochissimo tempo a raggiungere una grande fetta di pubblico. L’account Instagram di Velasca è gestito benissimo, racconta quotidianamente il brand e porta valore al prodotto. In pochissimo tempo Enrico Casati e Jacopo Sebastio, i due fondatori, sono riusciti a entrare nel cuore di avvocati, banchieri e professionisti vari e a portare al loro brand una certa fama. Così si sono permessi di aprire due temporary store a Milano e a Monaco e di puntare di aprirne altri 12 in giro per il mondo.

Il secondo caso è quello di Moritzeis ossia un brand di gelato che sta facendo la fortuna in Serbia, Montenegro, Ungheria e Cile. Come si fa a promuovere il gelato su Instagram? È semplice! Stile minimal, logo sempre in bella evidenza e tanta creatività. Moritzeis sul suo canale Instagram mostra il personale sorridente, i clienti soddisfatti, le materie prime che usa per produrre il gelato, e sfrutta i diversi paesi in cui lavora per mostrare ai suoi seguaci ambientazioni sempre diverse e affascinanti.

Caso numero tre. Come si fa a fare business con i calzini? Chiedere ai due amici di HappySocks che lo fanno dal 2008 e sono social dall’inizio. Sfogliando il loro canale Instagram è impossibile non avere voglia di comprarne un paio. Al giorno d’oggi HappySocks vende in 70 paesi diversi in ogni continente, questo non sarebbe stato possibile senza Instagram e l’immagine che il brand è riuscito a dare di sé. L’idea dell’azienda è quella di portare felicità e umore positivo attraverso un capo di abbigliamento che si utilizza ogni giorno.

Anche io recentemente ho iniziato a testare le potenzialità di questo canale regalandomi il mio nuovo account Instagram personalbrander.

Perché ad un professionista del mio settore serve Instagram?
Instagram è virale, un canale mirato che ti permette di entrate facilmente in contatto con l’utenza a cui interessano i tuoi contenuti.

Che tipo si strategia utilizzo per la gestione del mio account?
Come in tutti i social network la programmazione dei contenuti è fondamentale. Nel mio caso li ho suddivisi secondo macro categorie con una grafica dedicata che le rende immediatamente distinguibili tra loro.

Specialmente per una canale come Instagram è necessario avere una visual strategy che conferisca appeal e riconoscibilità all’account. Questa strategia deve coordinare i post pur essendo abbastanza flessibile così da non risultare un vincolo per la pubblicazione.
Infine per raggiungere un determinato target di utenti è importante l’utilizzo degli hashtag. Non ne servono troppi ma basta che siano ragionati e coerenti con contenuto e target. Puoi usare quelli popolari ma, perché no, anche introdurne alcuni personalizzati per il tuo account.

Se applichi una strategia pensata per il tuo brand da Instagram puoi ottenere risultati inaspettati e una risposta immediata dell’utenza che porta interazione e visite al tuo sito web.

Lascia un commento